Litespeed e clic.cloud: ottimizzare per non inquinare

Oggi parliamo di alcuni aspetti tecnici molto importanti Host Your Art: LiteSpeed e clic.clud.

Litespeed Cache Memory

LiteSpeed nasce come una sistema di memoria di cache per diverse piattaforme, incluso WordPress. 

Ma cos’è la memoria di cache? Facciamo un esempio molto semplice: la composizione di un brano musicale.

Immaginate di dover comporre una musica potendo usare la vostra fantasia, la vostra conoscenze musicali e i vostri strumenti ma senza nessun supporto cartaceo (pentagramma) o memoria a lungo termine: una volta estrapolato tutto l'”estrapolabile” dalla vostra creatività, dovreste rifare tutto da capo, ad ogni esecuzione.

Ovviamente un computer non è dotato di creatività! Ma un po’ come un compositore, non fa altro che mettere assieme pezzi, elaborando diverse informazioni che già contiene in memoria, ogni qual volta gli vengano richieste.

La memoria di cache crea un’immagine dell’elaborazione di ciascuna pagina che viene riproposta tale ad ogni nuova visita al sito web. In questo modo i dati non dovranno essere rielaborati e “ricomposti” ad ogni visita, ma semplicemente letti come in un pentagramma.

Clic.cloud, CDN e ottimizzazione delle immagini

Non è tutto! Grazie ai sistema clic.clud, il tuo sito sarà presente in diverse parti del mondo e le sue immagini saranno ottimizzate.

Clic.cloud è un CDN, ossia un Content Delivery Network che copia le informazioni del tuo sito in diversi server presenti in tutto il pianeta e ottimizza le immagini in modo da ridurne enormemente la grandezza.

In questo modo se qualcuno volesse visitare il tuo sito per esempio dalla Cina, non dovrà far arrivare i dati dal server principale in Europa, ma potrà interpellare un server in Cina, nel quale sono già memorizzate buona parte delle informazioni già ottimizzate.

E’ ovvio che anche questo sistema riduce il consumo di energia rendendo inoltre possibile una più piacevole esperienza dell’utente finale, che vedrà il sito caricato in pochi secondi, senza che il proprio dispositivo venga rallentato.

Tutto questo è possibile grazie al nostro lavoro di selezione e mantenimento di sistemi informatici all’avanguardia.

Ricorda inoltre che reinvestiamo parte dei nostri introiti nella riforestazione, perché ciò di cui la natura ha principalmente bisogno è una cosa molto semplice: spazio!

One Response

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *